100 anni di Haribo

Dalla lavanderia di un cortile alla leadership di mercato.

La straordinaria storia di successo di un’azienda famigliare.
Nel 2020 festeggiamo il 100esimo anniversario della nostra azienda, guidata dalla terza generazione della famiglia fondatrice. Quando è nato il nostro jingle “HARIBO è la bontà che si gusta ad ogni età”? Gli Orsetti d’Oro hanno sempre avuto sei gusti? Chi ha inventato la nostra rotella di liquirizia? Tutte ottime domande, le cui risposte si trovano nella nostra storia: buona lettura e buon divertimento!

Storia


  • Nascita di una piccola azienda
    Hans Riegel nasce nel 1893 a Friesdorf, un quartiere di Bonn.Dopo aver imparato il mestiere di caramellaio diventa comproprietario dell’azienda Heinen & Riegel. Il 13 dicembre 1920 fonda la sua azienda, che chiamerà HARIBO (HAns RIegel BOnn). Le prime creazioni di Hans Riegel vedono la luce in una piccola cucina ricavata da una lavanderia e nascono grazie a pochi, preziosi strumenti: un sacco di zucchero, una lasta di marmo, uno sgabello, un fornello, un paiolo di rame e un rullo. Nel 1921 l’azienda di Riegel conta un solo dipendente, sua moglie Gertrud.

  • Nascono gli Orsi Ballerini
    Hans Riegel getta le basi del successo di HARIBO creando gli Orsi Ballerini, delle caramelle gommose ai gusti frutta e a forma di orso. Due Orsi Ballerini costano un Pfenning, un prezzo estremamente popolare per la Germania degli anni ’20 piagata da un’inflazione galoppante. Sebbene siano più grandi e più snelli rispetto agli odierni Orsetti d’Oro, gli Orsi Ballerini ne sono considerati a tutti gli effetti i diretti antenati.

  • La pima auto aziendale
    Il giro d’affari di HARIBO cresce senza sosta e spinge l’azienda ad investire nei più moderni mezzi di trasporto: viene acquistata la prima auto aziendale, ricoperta di insegne pubblicitarie HARIBO ed utilizzata per consegnare la merce ai clienti. L’automobile si sostituisce alla signora Gertrud, che fino a quel momento aveva effettuato tutte le consegne in bicicletta.

  • La famiglia Riegel
    Nel 1923 nasce il primogenito di Hans e Gertrud, Hans, seguito nel 1924 da Anita e nel 1926 da Paul. Hans e Paul prenderanno le redini dell’azienda di famiglia attorno alla metà degli anni ’40

  • Inizia la produzione di liquirizia
    Hans Riegel fonda la seconda pietra miliare della sua azienda iniziando a produrre caramelle alla liquirizia. I bastoncini con impresso il logo HARIBO diventano in breve tempo uno dei prodotti preferiti dai consumatori e sono presto seguiti da altre specialità come i diavoli e la rotella, oggi famosa in tutto il mondo. Gli Orsi Ballerini danno il benvenuto ad un nuovo cugino: l’Orso Nero.

  • Benvenuti nel ceto medio
    Grazie all’azione capillare dei rappresentanti di commercio i prodotti HARIBO sono distribuiti in tutta la Germania. Nel 1933 HARIBO è considerata una solida azienda di medie dimensioni, che dà lavoro a circa 400 dipendenti e possiede un proprio impianto produttivo a Bonn. L’ennesimo colpo di genio di Riegel è la creazione di uno slogan pubblicitario semplice ed orecchiabile: “HARIBO è la bontà”. Gli Orsi Ballerini sono affiancati da un nuovo parente: l’Orsetto.

  • Tempi duri
    La guerra e la carenza di materie prime mettono in crisi l’economia tedesca e non risparmiano nemmeno HARIBO. Hans Riegel muore all’età di 52 anni, lasciando alla moglie Gerturd il compito di gestire l’azienda.

  • Il cambio generazionale
    Con la fine della Seconda Guerra Mondiale anche HARIBO cerca di ripartire.I fratelli Hans e Paul Riegel rilevano l’azienda dalla madre: Hans si occupa di guidare il settore commerciale, il marketing e la distribuzione, mentre Paul dirige la produzione. Il successo non tarda ad arrivare e nel 1950 – a soli cinque anni dalla fine della guerra – HARIBO dà lavoro a circa 1.000 dipendenti

  • Arrivano gli Orsetti d’Oro!
    HARIBO lancia sul mercato gli Orsetti d’Oro. Il nuovo prodotto ha così tanto successo da spingere l’azienda a chiedere il rilascio di un certificato di nascita ufficiale: nel 1967 l’ufficio brevetti tedesco riconosce agli Orsetti d’Oro il marchio di fabbrica. Gli Orsetti d’Oro non sono semplici caramelle gommose: qui trovi tutto quello che c’è da sapere sui nostri numeri 1!

  • HARIBO lancia il suo primo spot television
    HARIBO riconosce fin da subito l’importanza della neonata televisione e lancia già nel 1962 il suo primo spot sulla TV tedesca. Intorno alla metà degli anni ’60 all’ormai classico slogan “HARIBO è la bontà” si aggiunge un nuovo verso: “che si gusta ad ogni età”. Sapevi che sui nostri canali YouTube poi dare un’occhiata ad oltre 50 anni di spot HARIBO?

  • Una nuova forma per gli Orsetti d’Oro
    Negli anni ’70 cambiano i canoni estetici dei consumatori e, con essi, anche la forma degli Orsetti d’Oro. I piedini, rivolti fino ad ora verso l’esterno, vengono accorciati mentre la forma diventa più compatta e stilizzata, proprio come negli Orsetti d’Oro che conosciamo oggi.

  • HARIBO acquisisce MAOAM
    HARIBO rileva la Edmund Munster GmbH & Co. KG, con sede a Neuss: il marchio MAOAM diventa parte integrante del gruppo HARIBO. Il logo MAOAM, rimasto praticamente invariato dal suo lancio sul mercato, è stato per molto tempo uno tra i più celebri marchi del mercato dolciario.

  • Nuovi colori per gli Orsetti d’Oro
    Gli Orsetti d’Oro cambiano di nuovo aspetto: grazie all’utilizzo di concentrati vegetali e a base di frutta i loro colori si fanno meno sgargianti. Sulle confezioni compare per la prima volta l’illustrazione dell’orsetto giallo con il farfallino rosso.

  • HARIBO mette radici in Italia
    Negli anni ‘70 HARIBO arriva in Italia grazie alla distribuzione effettuata dalla SIDAS Dolciaria, una piccola azienda con sede a Milano.Il successo delle caramelle dell’orsetto è talmente grande che nel 1990 HARIBO decide di mettere radici e di acquisire SIDAS: è l’inizio di una storia di successo.

  • Arrivano i marshmallow
    HARIBO acquisisce l’azienda belga DULCIA, storica produttrice dei marshmallow Soft-Kiss, Coco-Ball e Rombis. A metà del 2007 il marchio DULCIA sparisce dalle confezioni e lascia il posto al nuovo nome dei marshmallow: nascono gli HARIBO Chamallow

  • HARIBO CONQUISTA I BAR
    Dopo aver raggiunto i maggiori punti vendita della grande distribuzione, HARIBO Italia inizia la conquista del mercato dei bar/tabacchi con una linea di prodotti studiati appositamente per il settore. Nasce l’espositore da terra metallico Caraibi con buste da 100g/90g assortite, una novità assoluta nel mercato nazionale. L’ idea di portare le colorate buste di HARIBO dai supermercati ai bar si rivela subito vincente: l’espositore riscuote un enorme successo, confermato e consolidato l’anno seguente dall’espositore metallico da banco Mini Carabi con mini bustine assortite 30g/40g.

  • 85 anni di Orsetti d’Oro
    Per festeggiare il loro 85esimo compleanno gli Orsetti d’Oro si regalano un nuovo gusto, un nuovo pack design e un bellissimo sorriso. La mela è il sesto gusto ad aggiungersi alle fila dei celebri Orsetti. Questo per i consumatori significa solo una cosa: gli Orsetti d’Oro sono ancora più “fruttosi”!

  • HARIBO prende il volo
    “Prende il volo”una singolare partnership pubblicitaria, destinata a durare per un decennio: tre Boieng 737-800 della flotta TUIFly diventano dei veri e propri “testimonial volanti” grazie alle esclusive livree HARIBO. Al primo GoldbAir si affianca nel 2010 l’HARIBAir; nel 2015 la flotta si arricchirà inoltre del coloratissimo Tropifrutti.

  • HARIBO Italia nel Guinness World Record
    Il 2 novembre anche HARIBO Italia entra ufficialmente nella storia dei Guinness World Records. Nel Centro Commerciale di Curno viene realizzato il mosaico di caramelle più grande del mondo, composto da circa 400.000 caramelle colorate delle dimensioni massime consentite di 2.5 cm. L’opera, che ha richiesto un mese di lavoro e ha visto la partecipazione di circa 5.000 persone, si sviluppa su una superficie totale di 45 metri quadrati.

  • Dr. Hans Riegel muore a 90 anni
    Hans Riegel muore il 15 ottobre 2013 all’età di 90 anni, dopo aver dedicato tutta la sua vita ad HARIBO. Con i suoi 67 anni di servizio è considerato ancora oggi il più longevo amministratore delegato di tutta la Germania. Hans Riegel ha condizionato con il suo operato sia il settore dolciario tedesco che quello internazionale, dedicandosi a rendere più dolce la vita quotidiana di grandi e piccini.

  • Un nuovo inizio a Grafschaft
    Nel 2013 i soci della HARIBO Holding GmbH & Co. KG votano per il trasferimento dell’Headquarter di HARIBO sulle colline di Grafschaft, un piccolo comune non lontano da Bonn. HARIBO acquista un terreno da 27 ettari su cui è prevista la costruzione di un nuovo edificio, perfettamente collegato con le principali arterie autostradali e dotato di un moderno centro amministrativo, di un grande polo logistico e di una linea di produzione estremamente avanzata.

  • Arriva il sub brand frizzi
    Viene lanciato sul mercato il nuovo sub-brand Frizzi con i due prodotti iconici: Ciucciotti Frizzi e Happy Cola Frizzi. Le nuove caramelle putanto a soddisfare la voglia di socialità dei teenager tramite il loro gusto frizzante e la loro grafica eccentrica dai colori sgargianti.

  • Il Lancio delle gelee
    HARIBO Italia porta la sua felicità fanciullesca nell’unico segmento gommoso in cui ancora non è presente, quello delle gelèe. Le Gelèe HARIBO si dividono in due mix, frutti gialli e frutti rossi, da 4 gusti ciascuno. Prodotte senza coloranti artificiali, senza glutine e adatte anche ai consumatori vegetariani, le nuove caramelle si conquistano sin da subito i favori del pubblico, che le elegge “prodotto dell’anno 2019”.

  • Nuova campagna kids voices Italia
    HARIBO Italia lancia la sua nuova campagna pubblicitaria con uno spot in linea con la brand essence “childlike happiness in bag”.L’idea far parlare gli adulti – ritratti nella loro quotidianità – con le voci dei bambini si rivela un grande successo e permette ad HARIBO di ampliare il suo target di riferimento: non più solo mamme con bambini, ma chiunque cerchi nelle caramelle un dolce momento di fuga dallo stress quotidiano.

  • La nuova sede di HARIBO Italia
    Dopo circa vent’anni la sede di HARIBO Italia torna a Milano. Salutato il vecchio building di Arese (MI), i dipendenti prendono possesso dei loro nuovi uffici, situati nel vivace e dinamico quartiere della Bicocca. Una nuova location, alcune facce nuove e la costante, inarrestabile voglia di diffondere quanto più possibile la childlike happiness di HARIBO!

  • HARIBO: Dei giovanotti di cent’anni
    Il 13 dicembre 2020 HARIBO, guidata dalla terza generazione della famiglia Riegel, festeggia i suoi primi 100 anni. Da un secolo i prodotti HARIBO sono sinonimo di dolcezza e hanno regalato momenti di gioia a intere generazioni di grandi e piccini. La campagna per il centenario si rifarà all’affascinante storia di HARIBO, ma guarderà anche al futuro, festeggiando con tutta la Germania “100 anni di felicità condivisa”.

Il successo di HARIBO non è limitato al mercato tedesco: in qualità di leader del mercato nel campo delle caramelle gommose alla frutta e della liquirizia, HARIBO è oggi presente in oltre 100 Paesi del mondo! HARIBO produce presso 16 sedi in dieci Paesi è dà lavoro a oltre 7.000 dipendenti, che fanno in modo che i consumatori ricevano sempre un rifornimento sufficiente dei loro prodotti preferiti – nella consueta qualità eccellente.

Non si punta solo sui prodotti collaudati: la gamma di prodotti viene ampliata continuamente con dei nuovi dolciumi sviluppati in proprio o con l’acquisizione di marche di qualità a livello nazionale e internazionale. Per fare in modo che i prodotti siano sempre disponibili rapidamente, la rete di distribuzione e produzione viene ampliata capillarmente.

Un ulteriore concetto vincente è rappresentato dallo sviluppo di dolciumi speciali, perfettamente adatti dal punto di vista del sapore alle preferenze dei vari Paesi.

FONTE: https://www.haribo.com/it-it/chi-siamo/storia